le notizie che fanno testo, dal 2010

Fiat: Fiom fa causa per le newco e per comportamento antisindacale

In un'Italia già in vacanza per Pasqua, dove sempre più il "comportamento antisindacale" è dimenticato in favore del più popolare "comportamento antisportivo" che può decidere le sorti di un campionato, la Fiom annuncia la presentazione di un ricorso legale contro la Fiat.

Se una parte degli italiani è già ampiamente in vacanza per via della Pasqua, un'altra parte, la più debole, continua a lottare per i propri diritti che, progressivamente, vengono schiacciati dalla "modernità", ovvero da quel modello "20:80" di cui vi avevamo già parlato (Camusso: divieto sciopero lede diritti. Comincia politica del 20:80? http://is.gd/kQ1rxR). Così sabato 16 aprile il Segretario generale della Fiom-Cgil Maurizio Landini e il Segretario nazionale responsabile per la Fiom del settore auto, Giorgio Airaudo hanno tenuto una conferenza stampa dove hanno presentato la volontà di presentare un ricorso contro la Fiat per dei motivi ben precisi. Come ha avuto modo di sottolineare Landini all'Auditorium Conciliazione a Roma: "La sostanza è che la nascita delle newco così come l'ha strutturata e pensata la Fiat è finalizzata ad aggirare leggi italiane ed europee in materia di trasferimento d'impresa ed è finalizzata ad un carattere antisindacale perché tutto il ragionamento è costruito per fare in modo che ci sia una organizzazione sindacale, quella che non ha firmato quegli accordi, che sia in realtà fatta fuori, che non abbia più alcuno spazio, che sia esclusa di fatto dal negoziato". Il segretario generale dell Fiom CGIL ha anche detto che in conferenza stampa che: "Il sistema di relazioni che si costituirebbe in Fiat è un sistema chiuso perché i sindacati che ne fan parte sono quelli che decide l'azienda e non quelli che decidono i lavoratori o che hanno una rappresentanza".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: