le notizie che fanno testo, dal 2010

Fidel Castro è morto, di nuovo. Ma sempre e solo su Twitter

Fidel Castro è morto. Ancora? Avrà pensato più di un utente di Twitter vedendosi riproposto lo stesso cinguettio di circa 4 mesi fa. Ma la notizia, oltre ad essere falsa, sembra abbia solo il compito di allungare la vita al Lider Maximo.

A volte ritornano, anche i fake. E' successo infatti che su Twitter, ancora una volta, nella notte tra il 2 e il 3 gennaio, sono girati diversi cinguettii che annunciavano la morte del "Lider maximo" Fidel Castro, esattamente come era successo a fine agosto scorso (leggi http://is.gd/p2rWHw). E ancora una volta, la Rete ha "ritweettato" una notizia non confermata da nessun media, tanto che il nome di Fidel Castro è entrato di diritto nei Trending Topics di Twitter. Una Tendenza, questa, però più simile al gossip che all'informazione, che incredibilmente (ma neanche tanto) è riuscita ad attirare l'attenzione dell'annoiato navigatore di internet in questi giorni di festa. Stupefacente come poi alcuni giornali, per arricchire la notizia, siano riusciti a far "ripetere" ad alcuni noti utenti di Twitter frasi che in realtà avevano pronunciato 4 mesi fa e non certo ora. Forse anche per questo "pressapochismo" i tweet spesso vengono scambiati come fonte più affidabile di molti media, complice un'analfabetismo informatico che contribuisce a generare ancor più disinformazione. A riderci su è Castro, a cui questi macabri scoop potrebbero solo che allungare la vita, tanto che "Yohandry Fontana", blogger cubano probabilmente fedele al regime del Lider maximo, scrive che "Fidel Castro si è fatto una bella risata", ironizzando sul fatto che "la CIA ha cercato di ucciderlo 700 volte e Twitter ha preso la stessa strada". Yoani Sanchez, blogger dissidente cubana, scrive invece saggiamente: "Mi rifiuto di prevedere che il destino della mia nazione dipenda dalla morte di un uomo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: