le notizie che fanno testo, dal 2010

Fidel Castro: Obama ucciso perché americani razzisti

Fidel Castro torna a parlare in pubblico, e continua il discorso interrotto la scorsa volta. Invita nuovamente Obama a non afrrontare una guerra nucleare con l'Iran e lo avverte che potrebbe essere presto ucciso, visto che secondo il Lider Maximo gli americani sono dei razzisti.

L'ex Presidente cubano Fidel Castro afferma durante un'intervista all'Avana che "il fatto che Barack Obama non sia stato gia ucciso è una questione di fortuna". Dopo quattro anni si silenzio ora il Castro sembra aver voglia di esternare tutti i suoi pensieri. Sul Presidente degli Stati Uniti Lider Maximo pensa che sia meglio di Roosevelt o Carter "per un caso di eccezione" e cioè che "è un uomo nero che arriva alla presidenza degli USA". E per Fidel Castro Obama sarà ucciso proprio perché è afroamericano e musulmano, visto che secondo lui gli americani sono profondamente razzisti.
Sugli americani Castro aggiunge che "non possono più avere il controllo dei loro segreti" e afferma che "bisognerebbe fare una statua a Wikileaks". L'ex Presidente cubano ha poi invitato nuovamente Obama ad evitare una guerra nucleare contro l'Iran affermando di essere comunque ottimista visto che l'attuale Presidente USA non è "cinico come Nixon, ignorante come Reagan, imbecille pazzo come Bush e ipocrita come il padre di Bush".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: