le notizie che fanno testo, dal 2010

Fichi d'India: nozze d'argento. Per Bruno Arena "lenti e leggeri miglioramenti"

Bruno Arena dei Fichi d'India, colpito da una emorragia celebrale lo scorso gennaio, ha dei "miglioramenti lenti e leggeri" anche se "novità sostanziali non ce ne sono" come si legge sulla pagine Facebook del duo comico. Intanto, Max Cavallari si prepara a celebrare le "nozze d'argento" dei Fichi d'India scrivendo "un libro per i nostri 25 anni di divertimento".

"Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po' ...oggi. Ho deciso di scrivere un libro per i nostri 25 anni di divertimento perché non lo chiamerei lavoro, qualche soldino lo diamo ai bimbi sfortunati, voglio raccontare tante belle avventure che ne dici?" scrive su Facebook Massimiliano Cavallari, che nel 1988 forma con l'inseparabile amico Bruno Arena i Fichi d'India. Il duo comico, purtroppo, per il momento si è dovuto separare, anche se non certamente nel cuore, a causa della della emorragia celebrale che ha colpito Bruno Arena il 17 gennaio 2013, nel corso della registrazione di una puntata del programma Zelig. Su profilo ufficiale Facebook dei Fichi d'India, la Ridens Management o Max Cavallari tengono aggiornati i fan sullo stato di salute di Bruno Arena. Max Cavallari, tra il serio ed il faceto, presegue: "Qui la primavera e in ritardo forse è incinta..tu non sai quanta gente mi chiede come stai non immagini neanche !!! Certo che ci siamo divertiti tanto.... Avevamo ancora tante risate da fare .... Io preparo tutto per le nostre nozze d'argento .... Tu cambiati così non mi piaci ti aspetto ...".

Anche se Bruno Arena è uscito dal coma, dall'ultimo comunicato non ci sono "novità rilevanti", come sottolinea Massimo Zoli della Ridens Management, su Facebook, pur aggiornando la situazione: "Novità sostanziali non ce ne sono, i miglioramenti sono lenti e leggeri ma la speranza è ancora salda e forte. Bruno è cosciente, osserva, capisce e si fa capire anche senza parlare, muove agevolmente la parte sinistra e ogni giorno è impegnato in ginnastica riabilitativa, anche se ancora i medici continuano a non fare previsioni ma a ragionare sui risultati quotidiani. L'ho visto sorridere di fronte a vecchie comiche di Stanlio e Ollio ed impegnarsi per giocare a tetris e tris, per questo sono fiducioso e convinto che continuerà a lottare con l'immensa forza che da tutta la vita lo accompagna per riprendersi al meglio e tornare con noi". Massimo Zoli plaude poi Max Cavallari, che continua ad aggiornare i fan dei Fichi d'India "con pensieri sempre profondi e toccanti" ma anche "alla famiglia Arena che sta affrontando questo momento con grande forza e coraggio e soprattutto a Rosi che, immancabilmente, ogni giorno è vicina a Bruno e continua a trasmettergli grande coraggio e a dimostrargli un'amore incondizionato".

Per Max Cavallari lo stato di salute dell'amico Bruno Arena a volte appare infatti particolarmente dolorosa, come quando pochi giorni fa su Facebook si è sfogato scrivendo tutta la sua frustrazione per una situazione che non può gestire, naturalmente, in prima persona: "...sono molto arrabbiato perché non parli,sono molto arrabbiato perché dormi sempre,sono molto arrabbiato con te perché non vuoi collaborare, sono molto arrabbiato perché mi hai lasciato solo.sono molto arrabbiato perché non sorridi, sono molto arrabbiato perché tu mi hai insegnato a vincere...perché le salire dure vanno fatte .... Non farmi arrabbiare diventò cattivo .... Ti voglio bene".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: