le notizie che fanno testo, dal 2010

Fiat: vi pago ma non presentatevi a Melfi

Lunedì prossimo i tre operai licenziati dalla Fiat ma poi reintegrati dal giudice del lavoro sarebbero dovuti tornare in fabbrica a Melfi. La Fiat gli spedisce un telegramma comunicandogli di non presentarsi lunedì prossimo, giorno di riapertura dello stabilimento.

Intorno i primi di agosto il giudice del lavoro aveva reintegrato i 3 operai dello stabilimento Fiat di Melfi, licenziati intorno alla metà del mese di luglio. La Fiat, dopo tale sentenza, ha presentato un paio di giorni fa ricorso, che sarà discusso il 6 ottobre. Fino a tale data almeno, i tre operai (due dei quali della Fiom) possono tornare al lavoro, ma la Fiat gli ha comunicato con un telegramma di non presentarsi in fabbrica lunedì prossimo, giorno di riapertura dello stabilimento. Il Lingotto spiega che adempirà comunque agli obblighi contrattuali (cioè gli operai verrano comunque pagati) ma non ha intenzione di avvalersi delle loro prestazioni.
Maurizio Landini, segretario generale della Fiom, fa sapere che gli operai "devono rientrare in fabbrica" avvertendo di essere "pronti ad agire sotto tutti i punti di vista legali, anche a chiedere l'intervento delle autorità competenti e delle forze dell'ordine". Per tutti la condotta della Fiat è "antisindacale" ed evidenzia "un comportamento da epoca pre moderna", come sottolinea Stefano Fassina, responsabile economia e lavoro del PD. Per Maurizio Zipponi, responsabile welfare e lavoro dell'Italia dei Valori, invece quello della Fiat è un "clamoroso aggiramento della legge italiana e un atteggiamento arrogante e ingiustificato".
La casa automobilistica, dal canto suo, non sembra essere minimamente scalfita dall'indignazione generale riguardo tale decisione, commentando semplicemente di aver esercitato una loro "facoltà" visto che il reintregro, tecnicamente, avviene in quanto gli operai verranno pagati ma l'azienda si può avvalere, nello stesso tempo, di "dispensare i dipendenti dal prestare lavoro". Insomma, qualcuno dice già che fatta la legge trovato l'inganno.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: