le notizie che fanno testo, dal 2010

Leone d'oro al Faust di Sokurov. Terraferma di Crialese premio giuria

L'Italia torna a vincere grazie ad Emanuele Crialese e al suo "Terraferma", che conquista, un po' a sorpresa, il Premio speciale della giuria in questa 68esima Mostra del cinema di Venezia. Leone d'oro al russo Sokurov di "Faust" e Leone d'argento al cinese Shangjun Cai di "People mountain people sea".

L'Italia torna a vincere grazie ad Emanuele Crialese e al suo "Terraferma", che conquista, un po' a sorpresa, il Premio speciale della giuria in questa 68esima Mostra del cinema di Venezia. Grande soddisfazione viene espressa dal ministro per i Beni Culturali Giancarlo Galan, che all'Ansa racconta come con questo premio abbia passato "uno spendido compleanno" (essendo nato il 10 settembre del 1956), sottolineando come l'assegnazione del riconoscimento non era cosa facile, visto che quest'anno c'era "una concorrenza spaventosa". A vincere il Leone d'oro, invece, il "Faust" del russo Aleksander Sokurov, tratto dall'opera omonima di Wolfang Goethe. E subito dietro la Russia ecco spuntare l'Asia, visto che il Leone d'argento è stato vinto da "People mountain people sea" (Ren shan ren hai) del regista cinese Shangjun Cai, che sembra sia riuscito a portare in concorso al Lido di Venezia una copia del film non censurato dalle autorità cinesi. Anche la Coppa Volpi come migliore interprestazione femminile va a alla Cina - Hong Kong, assegnata a Deanie Yip del film "A simple life" (Tao Jie) di Ann Hui. La Coppa Volpi come migliore interprestazione maschile va invece a Michael Fassbender del film "Shame" di Steve McQueen. E se Roman Polanski col suo "Carnage" non mette d'accordo la giuria, probabilmente più per le vicende giudiziarie del regista che per la qualità dell'opera, l'Italia un Leone, quello "del Futuro", riesce ad aggiudicarselo. Il Premio Venezia opera prima (Luigi De Laurentiis) va infatti a "Lú-BAS" di Guido Lombardi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: