le notizie che fanno testo, dal 2010

Festival di Sanremo 2014: più costi che pubblicità. Perdite come Alitalia

I costi per il Festival di Sanremo sono nettamente superiori ai ricavi pubblicitari, tanto che in 3 edizioni la Rai avrebbe prodotto 20,1 milioni di perdite. In 15 puntate (quelle del 2010, 2011 e 2012) il Festival di Sanremo avrebbe bruciato al giorno quasi quanto Alitalia. Ma per Sanremo 2014 "the show must go on".

La Corte dei Conti sottolinea, nella sua relazione sugli esercizi 2011-2012, come appaia "indispensabile" una "sostanziale riduzione" dei costi in Rai, in particolare "per quelli riconducibili al Festival di Sanremo, alle fiction e alla programmazione finanziata con fondi diversi da quelli derivanti dal canone radiotelevisivo". Nonostante questo, Sanremo 2014 va avanti imperterrito, annunciando il Prefestival di Pif, gli altisoanti nomi della Giuria di Qualità e degli ospiti delle cinque serate, ma non i costi. A fare i conti ci pensa repubblica.it, che rivela come dal 2010 al 2012, in sole 15 puntate del Festival di Sanremo, la Rai ha prodotto "20,1 milioni di perdite", cioè "1,34 milioni al giorno. Poco meno di quello che brucia ogni giorno la disastrata Alitalia (1,6 milioni)". La Corte dei Conti, infatti, ha precisato che i costi del Festival di Sanremo sono "nettamente superiori ai ricavi pubblicitari, con riflessi negativi sul Mol aziendale".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: