le notizie che fanno testo, dal 2010

Cannes: appello per la liberazione del regista Panahi

Durante la conferenza stampa del film "Copie conforme" il regista iraniano Abbas Kiarostami lancia un appello per la liberazione del suo collega Jafar Panahi, in carcere da marzo e in sciopero della fame.

Il Festival di Cannes diventa la vetrina per delle denuncie. Durante la presentazione del suo film "Copie conforme" il regista iraniano Abbas Kiarostami ha infatti annunciato che Jafar Panahi (anch'egli regista) ha iniziato uno sciopero della fame. Panahi è infatti rinchiuso in carcere a Teheran da marzo.
Anche all'inizio del Festival di Cannes alcune personalità avevano lanciato un appello per la liberazione di Panahi, e per questo motivo era stato invitato a far parte della giuria. Abbas Kiarostami si chiede come è possibile "incriminare una persona per un film".
L'attrice protagonista del film Juliette Binoche non ha saputo trattenere le lacrime.

© riproduzione riservata | online: | update: 23/07/2010

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Cannes: appello per la liberazione del regista Panahi
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI