le notizie che fanno testo, dal 2010

Ferrari chiude con Alonso. Nel 2015 con Vettel: la Rossa era il mio sogno

Fernando Alonso lascia la Ferrari, di comune accordo con la Scuderia di Maranello. Al suo posto, per il Campionato di Formula 1 del 2015, arriverà il tedesco Sebastian Vettel, che ammette: "Per me essere in ferrari è il sogno di una vita che si avvera".

Fernando Alonso lascia la Ferrari, di comune accordo con la Scuderia di Maranello. Fernando Alonso lascerà quindi la Ferrari alla conclusione di questo Campionato di Formula 1, al termine di un quinquennio che ad oggi lo ha visto conquistare 1186 punti, 44 podi e 11 vittorie. Il Team Principal della Ferrari, Marco Mattiacci, si dice certo che "un grande pilota come Fernando porterà sempre il Cavallino nel cuore, così come i tifosi della Ferrari continueranno a seguirlo con enorme affetto nei suoi futuri impegni". Fernando Alonso rivela: "E’ una decisione difficile, ma allo stesso tempo molto ragionata, sulla quale dall’inizio alla fine ha prevalso il mio amore per la Ferrari. - aggiungendo - Ora guardo avanti con grande entusiasmo, ma con la certezza di portare sempre il Cavallino nel cuore". E mentre lo spagnolo Alonso se ne va, il tedesco Sebastian Vettel arriva, a partire dalla stagione 2015. "Sebastian Vettel rappresenta una combinazione unica di gioventù ed esperienza, e porta con sé uno spirito di squadra fondamentale per affrontare insieme a Kimi Raikkonen le sfide che ci attendono per tornare ad essere protagonisti il prima possibile" evidenzia Mattiacci. "Penso sarà bello essere con lui nello stesso team" ammette infatti il finlandese Kimi Raikkonen, precisando: "Ovviamente il primo obiettivo resta quello di riportare la Ferrari in posizioni più vicine alla testa del gruppo. E' naturale che cercheremo continuamente di batterci l’un l’altro, ma credo che ci sarà modo di divertirsi e di fare le cose per bene. - e prosegue - Io ho fiducia al cento per cento nelle persone che stanno disegnando la nuova vettura, sappiamo che sarà molto migliore, ma il livello assoluto di competitività dipenderà anche da quello che faranno gli altri. Basterà? Lo scopriremo il prossimo anno". Entusiasta per la nuova avventura in Ferrari è Sebastian Vettel, osservando: "Per me è il sogno di una vita che si avvera". Vettel ricorda: "Quando ero un ragazzino, Michael Schumacher sulla Rossa era il mio più grande idolo ed ora per me è un enorme onore avere la possibilità di guidare una Ferrari. Ho già avuto un piccolo assaggio di quello che è lo spirito Ferrari quando ho conquistato la prima vittoria a Monza nel 2008, con un motore della Casa del Cavallino Rampante. - concludendo - La Scuderia ha una grande tradizione in questo sport e sono estremamente motivato ad aiutare la squadra a tornare al vertice. Darò il cuore e l’anima per far sì che questo accada".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: