le notizie che fanno testo, dal 2010

F1, Massa: Ferrari ha potenziale per lottare per posizioni di testa

Felipe Massa a Rio de Janeiro per la "Race TNT Street", prima di partire per l'Australia dove lo attende il Gran Premio di Melbourne, è ottimista. "Credo ci sia il potenziale per lottare per le posizioni di testa" ha affermato il pilota Ferrari.

Il circus della Formula Uno ricomincia a far rombare i motori (e le fanfare) in occasione della riapertura della stagione con il Gran Premio d'Australia a Melbourne per il prossimo 17 marzo. E' dal 1996, tranne l'edizione del 2006 e del 2010 che, proprio nel circuito intorno al lago dell'Albert Park, si a apre la prova di apertura del Mondiale F1, in un circuito cittadino temporaneo. Felipe Massa prima di recarsi in Australia per acclimatarsi e per le prove di rito, ha fatto un salto in patria, naturalmente con la sua Ferrari, a Rio de Janeiro in occasione della Race TNT Street. La Race TNT Street è una manifestazione motoristica "a titolo gratuito" come ricorda la scuderia Ferrari, che porta il nome della bevanda energetica che fornitrice e sponsor del Cavallino. Nella conferenza stampa di presentazione Felipe Massa non nasconde alla stampa la soddisfazione di girare in Ferrari in una città del suo Paese d'origine: "Per me è la realizzazione di un sogno, girare con una Ferrari di Formula 1 per le strade di una città meravigliosa come Rio de Janeiro. Non esiste motivazione più grande della possibilità di guidare l'auto con cui si è corso in giro per il mondo nel proprio Paese, in strada, per la gente che fa il tifo e ci sostiene sempre. E non esiste un posto migliore di Rio per ospitare un evento del genere". Il pilota Ferrari, nato a San Paolo nel 1981 è determinato a portare a casa il risultato nonostante le critiche: "L'anno scorso dopo una prima metà di stagione estremamente complicata, non mi sono lasciato condizionare da tutto quello che sentivo dire e sono tornato competitivo come sempre, e quest'anno voglio ripartire con quella stessa motivazione". La nuova F138 sembra soddisfare il pilota brasiliano anche se, forse per un pizzico di scaramanzia, si mostra prudente nelle previsioni: "Credo ci sia il potenziale per lottare per le posizioni di testa, anche se attualmente non sappiamo dove siamo rispetto alle altre squadre. Tra quelle che finora si sono confermate competitive come McLaren, Red Bull e Lotus c'è anche la Mercedes, molto forte nei test invernali. Ma il momento della verità sarà la prossima settimana in Australia, nella sessione di qualifiche. Oggi per me quel che conta è la consapevolezza di aver fatto un buon lavoro e che la macchina mi abbia dato buone sensazioni, che sia ben progettata e più facile da guidare rispetto all'anno passato".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: