le notizie che fanno testo, dal 2010

F1, Massa spera in Suzuka e chiude il "discorso Hamilton"

Il pilota brasiliano della Ferrari chiude le polemiche con l'avversario della McLaren, reo di aver provocato l'incidente a Singapore, e pensa al gran premio del Giappone, in programma il 9 ottobre a Suzuka. Massa nel 2006 conquistò una pole ai danni di Michael Schumacher.

Da Singapore si salta a Suzuka, senza tornare in Italia. Materiali e vetture sono state inviate direttamente in Giappone, in vista del Gran Premio del 9 ottobre, quindicesima tappa del Mondiale di F1. I piloti hanno fatto invece rientro a casa, tra questi il ferrarista Felipe Massa che, non contento dell'andamento dell'ultima gara (l'incidente con Hamilton lo ha costretto a lottare nelle retrovie), spera in una maggiore fortuna a Suzuka, dove nel 2006 conquistò una pole position storica battendo il tempo di Michael Schumacher che è tutt'oggi il pilota ad aver fatto il maggior numero di pole su quel tracciato. "Mi dispiace molto per come sono andate le cose a Singapore- ha spiegato il brasiliano - la pista di Marina Bay non mi porta decisamente fortuna, visto che me ne succede sempre una". Poi continua chiudendo la polemica con il rivale della McLaren: "Quanto ad Hamilton e al suo comportamento fuori e dentro la pista gli ho già detto quello che volevo dirgli: non ho cambiato opinione di una virgola rispetto alla gara, ma considero la questione chiusa. Meglio pensare alle prossime corse, a finire bene una stagione difficile e a prepararci nella maniera migliore per la prossima", ha concluso Massa.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: