le notizie che fanno testo, dal 2010

Fedez: a certa stampa non piaccio, sono seriamente spaventato

Dopo l'uscita della notizia della lite avvenuta ieri sera all'interno della discoteca 'Just Cavalli' di Milano, che si è conclusa con il ferimento di una ragazza colpita con u frammento di un vetro, Fedez scrive su Facebook: "Che non sto simpatico ad un certo di stampa si era capito, non vi nascondo di essere seriamente spaventato rispetto a quello che sta accadendo".

Fedez commenta sulla sua pagina Facebook la notizia della lite avvenuta ieri sera all'interno della discoteca 'Just Cavalli' di Milano, che si è conclusa con il ferimento di una ragazza colpita, stando a quanto riportano le agenzie, da alcuni frammenti di vetro dopo che il rapper avrebbe lanciato una bottiglia. Il legale di Fedez non cita questa "bottiglia volante" ma precisa che "va esclusa a priori la responsabilità" del rapper "in merito al ferimento della ragazza" invitando e diffidando al contempo "i quotidiani dall'attribuire a Fedez il proferimento di frasi che non sono mai state pronunciate contro la Polizia". Secondo le ricostruzioni stampa, Fedez sarebbe stato infatti denunciato dopo aver inveito contro gli agenti accorsi nel locale, anche se a sua volta il rapper avrebbe presentato un esposto alla questura per denunciare il lavoro svolto dalle forze dell'ordine. Né l'avvocato di Fedez né il rapper chiariscono la dinamica degli eventi e nemmeno confermano o smentiscono l'esistenza delle denunce. Su Facebook, Fedez invece si lamenta: "Ormai è diventata una routine dovermi difendere da accuse prive di qualsiasi fondamento, - precisando - questa mattina è uscita un'Ansa secondo la quale avrei ferito una persona, attaccato dei poliziotti mentre urlavo 'sono un vip' avendo io stesso chiamato le forze dell'ordine. Una dinamica che ha del surreale e del tragicomico in sé". Fedez aggiunge quindi: "E' superfluo sottolineare che nulla di ciò che è stato scritto corrisponde minimamente alla verità. - ma sottolinea - Che non sto simpatico ad un certo di stampa si era capito, non vi nascondo di essere seriamente spaventato rispetto a quello che sta accadendo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: