le notizie che fanno testo, dal 2010

Mogherini in Parlamento: Ucraina è sull'orlo del default

Riferendo alle Commissioni Esteri di Camera e Senato sul Consiglio UE dedicato alla crisi Ucraina, il ministro Federica Mogherini spiega che serve "avviare un canale di dialogo" tra Mosca e Kiev per evitare ''nuovi scenari da guerra fredda". Federica Mogherini conferma inoltre come l'Ucraina sia "sull'orlo del default".

Nel riferire alle Commissioni Esteri di Camera e Senato sul Consiglio UE di lunedì 3 marzo dedicato alla crisi Ucraina, il ministro Federica Mogherini sottolinea che bisogna "tenere aperta sino all'ultimo la strada del dialogo" che deve essere percorsa da Mosca e Kiev affinché si evitino ''nuovi scenari da guerra fredda'' che ci potrebbero ''portare indietro di decenni''. Il ministro degli Esteri Federica Mogherini spiega quindi di aver "parlato" con l'omologo russo Sergej Lavrov, annunciando che lo incontrerà mercoledì 5 marzo a Parigi in occasione della riunione del gruppo di sostegno al Libano. Mogherini ha quindi sottolineato che l'Europa deve "sostenere il popolo e il nuovo governo di Kiev, impegnandolo a rispettare gli accordi sottoscritti prima che la situazione precipitasse, al rispetto delle minoranze e a non cadere nella tentazione di eccesso di reazione", ribadendo la necessità per l'Ucraina di "mantenere i toni più bassi possibili e procedere a riforme non solo economiche ma anche istituzionali che possano dare al governo piena legittimità democratica". Ma la crisi finanziaria rischia di abbattersi velocemente in Ucraina, tanto che Federica Mogherini conferma che come sia chiaro che "il Paese è sull'orlo del default". "Questo chiama alla nostra responsabilità, - conclude Mogherini - i cui margini sono tutti da verificare".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: