le notizie che fanno testo, dal 2010

Morte Federica Mangiapelo: fidanzato arrestato per omicidio volontario

Svolta nella morte di Federica Mangiapelo, la ragazza di 16 anni trovata morta sulla sponda del lago di Bracciano a Vigna di Valle il 1 novembre 2012. All'allora fidanzato, Marco di Muro, è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per omicidio volontario aggravato. Il legale della mamma di Federica Mangiapelo: "Ora ci aspettiamo il rinvio a giudizio per Di Muro e un processo".

Dopo due anni di indagini, è stato arrestato Marco di Muro, il fidanzato di Federica Mangiapelo, la ragazza trovata morta sulla sponda del lago di Bracciano a Vigna di Valle, vicino Roma, la notte di Halloween del 2012. Al ragazzo è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per omicidio volontario aggravato. Marco di Muro, di Formello, ha sempre sostenuto di aver lasciato verso l'una e mezzo di notte di quel 1 novembre 2012 Federica Mangiapelo ad Anguillara Sabazia, dove abitava la ragazza, dopo una serata in un locale terminata con lite. Federica Mangiapelo, però, non è mai tornata a casa e Marco di Muro, di fatto, è l'ultimo ad aver visto in vita la 16enne. Stando alle ultime perizie disposte dalla Procura di Civitavecchia, Federica Mangiapelo non sarebbe morta per miocardite come ipotizzato in un primo momento ma annegata nelle acque del lago di Bracciano. A prova di questa tesi ci sarebbe il ritrovamento di tracce di alghe nel sangue di Federica Mangiapelo. A questo, si aggiunge il mistero su come la 16enne, in piena notta e sotto la pioggia, possa aver raggiunto Vigna di Valle da sola, senza essere notata da nessuno. "A questo punto ci aspettiamo il rinvio a giudizio per Di Muro e un processo che consenta finalmente di fare luce sulle cause della morte di Federica" commenta l'avvocato Andrea Rossi, legale di Rosella, la madre della ragazza.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: