le notizie che fanno testo, dal 2010

Tim: dal 1 agosto aumenta tariffe internet. Stop a "modifiche unilaterali del contratto", dice Federconsumatori

"Dal 1 agosto Tim ha previsto nuovi aumenti sui servizi offerti. Questa volta, oltre al rincaro delle tariffe Internet Senza Limiti, Tim Smart, Tutto, Tutto con Timvision, Internetfibra e Tutto Senza Limiti, verrà aumentato anche il costo della consegna degli elenchi telefonici", riferisce in un comunicato Federconsumatori.

"Dal 1 agosto Tim ha previsto nuovi aumenti sui servizi offerti. Questa volta, oltre al rincaro delle tariffe Internet Senza Limiti, TIM SMART, TUTTO, TUTTO con Timvision, Internetfibra e Tutto Senza Limiti, verrà aumentato anche il costo della consegna degli elenchi telefonici che passerà da 2,50 € a 3,90 euro all'anno" spiegano in una nota da Federconsumatori.
"Oltre a manifestare la nostra contrarietà a questa lunga sequenza di rincari, vogliamo ricordare a tutti i cittadini che si può rinunciare a questo servizio in qualsiasi momento, contattando il servizio clienti e inviando comunicazione scritta a mezzo fax o posta" prosegue l'associazione dei consumatori.
"Ma non è finita qui. Gli aumenti riguarderanno anche il costo del noleggio modem (per chi ha internet), che passerà da 3,90 euro a 4,90 euro. Ancora una volta Tim (e purtroppo non è da sola), secondo una pratica ormai consolidata, approfitta del periodo estivo, in cui i cittadini sono per definizione più rilassati e meno attenti, per apportare modifiche arbitrarie ai contratti" si chiarisce.

"Inoltre Federconsumatori ritiene prioritario affrontare dal punto di vista normativo il tema delle 'modifiche unilaterali del contratto'. Una possibilità che, in ogni settore, lascia mano libera a gestori ed aziende, che possono apportare modifiche rilevanti, anche sostanziali, alle condizioni contrattuali. - si rende noto infine - In tal modo i cittadini si trovano di fronte a costi e modalità non previste, privati della possibilità di scelta. E' nostra convinzione che sia necessario porre un freno a questa possibilità, ponendo limitazioni entro le quali i contratti possono essere parzialmente modificati, ma sempre senza essere snaturati con condizioni e costi completamente differenti da quelli volontariamente sottoscritti dagli utenti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: