le notizie che fanno testo, dal 2010

Spreco alimentare costa 2 punti di PIL, pari a 35 miliardi di euro

"In Italia lo spreco alimentare vale oltre 2 punti di PIL. Il costo economico degli alimenti che finiscono dentro la spazzatura ogni anno nel nostro Paese assomma infatti a 35 miliardi di euro: 27 durante la fase di lavorazione e distribuzione dei prodotti e 8 miliardi tra le mura domestiche", espone in un comunicato Federconsumatori

"In Italia lo spreco alimentare vale oltre 2 punti di PIL. Il costo economico degli alimenti che finiscono dentro la spazzatura ogni anno nel nostro Paese assomma infatti a 35 miliardi di euro: 27 durante la fase di lavorazione e distribuzione dei prodotti e 8 miliardi tra le mura domestiche. E' questo uno dei dati che verranno diffusi domani in occasione di 'Più diritti, meno sprechi', la conferenza stampa di presentazione del protocollo d'intesa siglato da Confesercenti e Federconsumatori" viene segnalato in un comunicato dalla federazione dei consumatori.
"L'intesa nasce dalla convinzione condivisa da Confesercenti e Federconsumatori che un maggior impegno a favore dei diritti dei consumatori e delle imprese e nel contrasto di abusivismo e sprechi non possa che avere un effetto positivo anche sulla fiducia e sui consumi degli italiani, ancora a terra dopo una crisi che ha bruciato circa 60 miliardi di spesa delle famiglie. Alla conferenza di presentazione interverranno il Presidente di Confesercenti Nazionale Massimo Vivoli ed il Presidente di Federconsumatori Rosario Trefiletti. Prevista inoltre la partecipazione di Gianni Rebecchi, presidente nazionale di Assoviaggi" si puntualizza in conclusione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: