le notizie che fanno testo, dal 2010

Sport dopo la scuola: è il basket il gioco più economico, dice Federconsumatori

Federconsumatori riporta una media dei costi degli sport per ragazzi.

"A settembre si torna sui banchi di scuola e per combattere la sedentarietà delle lezioni quotidiane, molti genitori sono alla ricerca di attività sportive da far praticare ai propri figli. Allo scopo di fornire una panoramica sulla tipologia e sull'entità delle spese sportive che le famiglie dovranno sostenere, l'Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha monitorato i costi dei vari corsi (tra i quali ad es., nuoto, tennis, basket, calcio, etc.): i costi delle attività sportive per ragazzi (fino ai 14 anni) nonché il costo del corredo e delle attrezzature necessarie per frequentare alcune attività sportive (quali divise, scarpe da ginnastica, etc.) come si evince dalle tabelle di seguito riportate" viene reso noto dalla federazione dei consumatori.

Si prosegue quindi: "Naturalmente a tali costi vanno aggiunte le spese di iscrizione che, dipendentemente dal centro sportivo scelto, possono variare mediamente dai 30 agli 80 euro."
«Costi decisamente eccessivi che, oltre a gravare sulle spese degli italiani, possono spingere verso la mancata pratica delle attività sportive, fondamentale per la salute e l'educazione dei ragazzi» sostiene Emilio Viafora, Presidente Federconsumatori.

"Infatti, i corsi di nuoto, caldamente raccomandati da tutti i medici, soprattutto per quanto riguarda la crescita e lo sviluppo dei bambini e dei ragazzi, hanno toccato dei costi piuttosto alti, decisamente eccessivi se si considera nel nucleo familiare la presenza di più figli. Il costo di un corso di nuoto risulta pari a 720 euro annui, a cui vanno aggiunti 115 euro per l'attrezzatura e circa 55 euro di iscrizione, per un totale di 890 euro. Ancora più onerosa la scelta di praticare danza classica, con un costo di 690 euro annui, a cui vanno aggiunti 140 euro per l'attrezzatura, 110 euro per il saggio di fine anno e circa 55 euro di iscrizione, per un totale di 995 euro annui. - si specifica - Lo sport più economico risulta, invece, il basket, il cui costo ammonta a 508 euro annui, di cui 420 euro per il corso, 83 euro per l'attrezzatura e circa 55 euro di iscrizione".

"Per sostenere tali costi diverse famiglie sono costrette a chiedere un prestito alle finanziarie, trovandosi, generalmente, a dover restituire l'intero capitale richiesto in 12 mesi. È utile ricordare che per quanto riguarda i costi sostenuti dalle famiglie, con la dichiarazione dei redditi (730 o Redditi PF) è possibile portare in detrazione al 19% le spese sostenute per la pratica sportiva svolta dai ragazzi, di età compresa tra i 5 e i 18 anni, presso associazioni sportive e impianti sportivi. L'importo massimo detraibile è pari a 210 euro per ciascun ragazzo, da ripartire tra i genitori. Di seguito la tabella con i costi delle attività sportive in dettaglio" si chiarisce in ultimo.

© riproduzione riservata | online: | update: 19/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Sport dopo la scuola: è il basket il gioco più economico, dice Federconsumatori
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI