le notizie che fanno testo, dal 2010

Serve un pensiero autonomo nel campo della digitalizzazione, dice Federconsumatori

"La Federconsumatori sollecita l'attenzione delle istituzioni e delle forze sociali per riorganizzare un pensiero autonomo nel campo della digitalizzazione", riferisce in una nota l'associazione dei consumatori.

"Sul Corriere della Sera di questa mattina l'ex direttore Ferruccio de Bortoli pubblica un articolo di fondo che è qualcosa di più di una considerazione sulle prospettive tecnologiche del Paese. I dati e gli scenari ricordati - siamo alla vigilia dell'internet delle cose, i grandi service provider come Google e Facebook ormai intermediano il 90% dei nostri pensieri ed azioni - ci annuncia un quadro in cui la politica, alla ricerca di conflitti e di interessi da rappresentare, dovrebbe trarre conclusioni immediate" si fa sapere in un comunicato da Federconsumatori.
L'associazione dei consumatori continua: "Nei prossimi 5 anni si giocheranno le partite fondamentali per l'era digitale che ci avvolge: robotizzazione, personalizzazione, automazione, sono le tre ondate che sconvolgeranno la nostra vita. Al centro, lo ricorda De Bortoli citando un recente libro dell'on Quintarelli, la relazione fra i consumatori utenti e le grandi piattaforme che sulla base di algoritmi prescrittivi stanno riorganizzando la nostra vita, facendoci credere che le loro opzioni sono la risposta ai nostri desideri."
Viene scritto infine: "Pubblica Amministrazione, sharing economy, ed e-commerce sono i tre settori dominati dai grandi monopoli del software. La Federconsumatori sollecita l'attenzione delle istituzioni e delle forze sociali per riorganizzare un pensiero autonomo nel campo della digitalizzazione. Assicuriamo il mondo del consumo che competenze, saperi e organizzazione saranno finalizzate ad un'autonoma e incalzante negoziazione di decisioni e proposte, che minacciano di omologare la nostra vita al marketing di poche realtà globali."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: