le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma medicina di base: senza guardia medica notturna Pronto Soccorso sarà sovraccaricato, dice Federconsumatori

"Anche i cittadini questa mattina scendono in piazza per rompere il silenzio che copre questa 'silenziata riforma' che compromette un servizio essenziale", illustra in un comunicato Federconsumatori commentando la decisione, prevista nella riforma della medicina di base, di eliminare la guardia medica notturna.

"Anche i cittadini questa mattina scendono in piazza per rompere il silenzio che copre questa 'silenziata riforma' che compromette un servizio essenziale, irrinunciabile per i cittadini. Non ha senso procedere alla demolizione delle strutture che garantiscono, a livello territoriale, la continuità dei servizi di assistenza e di emergenza/urgenza. Non ha senso operare scelte che, di fatto, abbandonano i principi della sanità pubblica universale" spiega in una nota Federconsumatori commentando la decisione, prevista nella riforma della medicina di base, di eliminare la guardia medica notturna.
"Abolire il servizio di guardia medica notturna comporterebbe che - illustra dunque l'associazione dei consumatori -, dalle ore 24 alle 8 del mattino, le emergenze e le richieste sarebbero dirottate sul 118 e sui Pronto Soccorso, che risulterebbero sempre più intasati, sovraccaricati e perciò non sufficienti a garantire la salute e la sicurezza di tutti."
"Di conseguenza i cittadini rischierebbero di essere lasciati a sé stessi. I malati e i soggetti più deboli sarebbero abbandonati e, di fatto, privati dei diritti e dei servizi finora garantiti dalla sanità pubblica sanciti dalla Costituzione" si osserva in conclusione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: