le notizie che fanno testo, dal 2010

Farmaci equivalenti troppo poco utilizzati: eliminare pregiudizi, chiede Federconsumatori

Federconsumatori chiede di eliminare i pregiudizi sulla efficacia e sicurezza dei farmaci equivalenti.

"Federconsumatori considera un pericolo il permanere di dubbi e pregiudizi sulla efficacia e sicurezza dei farmaci equivalenti. È fondamentale mettere in atto ogni azione ed iniziativa per impedire che la 'diffidenza' comprometta la salute dei cittadini e l'intero sistema della sanità pubblica. Nonostante le utili campagne per informare e promuovere l'uso consapevole dei farmaci equivalenti permangono dubbi e perplessità, spesso alimentati dalla vera e propria azione di disinformazione delle lobbies farmaceutiche" espone in una nota la federazione dei consumatori.

"Non solo - viene esposto -, purtroppo anche medici e farmacisti vi fanno spesso ricorso solo ed esclusivamente con l'obiettivo di spendere meno avvalorando l'idea erronea e falsa che si tratta di prodotti di certo 'utili per risparmiare ma di fatto meno efficaci rispetto ai farmaci di marca'."

Si diffonde in conclusione: "Combattere queste assurde convinzioni è fondamentale per i l'intero sistema, che potrebbe beneficiare di ingenti risparmi grazie all'utilizzo diffuso di tali farmaci. Per questo chiediamo di promuovere in maniera seria ed efficace l'utilizzo dei farmaci equivalenti in modo da poter utilizzare le risorse risparmiate per realizzare ricerche e progetti innovativi e garantire i servizi essenziali."

© riproduzione riservata | online: | update: 26/10/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Farmaci equivalenti troppo poco utilizzati: eliminare pregiudizi, chiede Federconsumatori
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI