le notizie che fanno testo, dal 2010

Anziani: a Nuoro ennesimo episodio di violenza. Servono più sanzioni e opere di prevenzione, dice Federconsumatori

"L'intervento delle Forze dell'Ordine in una casa di riposo a Nuoro ha riportato alla ribalta un tema delicatissimo, che crea sconcerto e raccapriccio: la violenza nei confronti degli anziani all'interno di tali strutture", scrive in un comunicato Federconsumatori.

"L'intervento delle Forze dell'Ordine in una casa di riposo a Nuoro ha riportato alla ribalta un tema delicatissimo - si segnala in un comunicato da Federconsumatori -, che crea sconcerto e raccapriccio: la violenza nei confronti degli anziani all'interno di tali strutture."
"Tanti, troppi gli episodi di questo tipo verificatisi negli ultimi anni. Veri e propri esempi di come la viltà e la disumanità di taluni individui possa esprimersi in forme infime e riprovevoli. Non ci sono parole di fronte ad atti simili, né ci possono essere sconti nelle pene di chi si rende responsabile di simili crudeltà" osserva l'associazione dei consumatori che per questo chiede:
- Un urgente intervento per la definizione di sanzioni più severe, che prevedano necessariamente il vero e proprio ritiro a vita delle autorizzazioni per tali esercizi;
- Un'azione mirata sul fronte della prevenzione, per evitare il verificarsi di simili brutalità, con la disposizione di controlli, visite e blitz obbligatori, da parte di agenti preposti, almeno una volta al mese;
- La libertà, nell'ambito di tali controlli, di effettuare colloqui diretti anche con gli anziani ospitati all'interno delle case di riposo;
- La possibilità, anche per le associazioni di carattere sociale, come le nostre, di poter effettuare tali verifiche, per poter adeguatamente tutelare i diritti delle persone che dovrebbero essere accudite e tutelate.

«Ai parenti rivolgiamo un appello sincero: verificate, controllate, non lasciatevi sfuggire nessun dettaglio. I vostri cari spesso possono essere minacciati e intimoriti, per tale ragione non lasciano trasparire il proprio disagio. A ogni piccolo sospetto o dubbio contattate le forze dell'ordine o le nostre Associazioni senza alcun timore: meglio un falso allarme che un segnale trascurato» dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: