le notizie che fanno testo, dal 2010

San Silvestro 2013: discorso fine anno a tre: Napolitano, Beppe Grillo, Boldrin. Video Youtube

Beppe Grillo sfiderà questa sera Giorgio Napolitano con un suo personale discorso di fine anno, naturalmente non in diretta televisiva ma in diretta streaming. Così, anche Michele Boldrin, coordinatore nazionale di Fare per Fermare il declino, ha deciso di essere presente questa sera di San Silvestro 2013 con un suo video messaggio di fine anno, che sarà pubblicato su Youtube.

Beppe Grillo sfiderà questa sera Giorgio Napolitano con un suo personale discorso di fine anno, naturalmente non in diretta televisiva ma in diretta streaming. Michele Boldrin, coordinatore nazionale di Fare per Fermare il declino, ha deciso di non essere da meno, tanto che nel pomeriggio di oggi, San Silvestro 2013, sul canale Youtube di Fare e sul sito www.fermareildeclino.it verrà pubblicato un video con il messaggio di fine anno dell'economista, che dal maggio scorso guida il partito. "Non aspettatevi gag alla Beppe Grillo, né la prosopopea di Giorgio Napolitano" anticipa in una nota Boldrin, spiegando: "La situazione, per la nostra classe politica, evidentemente è grave, ma non è seria. Con Grillo, guarda caso, ci eravamo già incontrati all'assemblea degli azionisti del Monte dei Paschi quasi un anno fa. Ora la salute della banca è peggiorata ulteriormente: questa classe politica, qui nelle vesti della Fondazione, non soltanto causa danni permanenti, ma non è nemmeno in grado di allontanarsi dalla scena del delitto che ha appena commesso". Il cordinatore di Fare per fermare il declino quindi sottolinea: "I temi da toccare nel discorso di fine anno non mi mancheranno di certo: purtroppo il confuso immobilismo di questo governo ci offre spunti quotidiani (a partire dalla cosiddetta legge di stabilità), ma anche l'opposizione non scherza: adesso dal M5S alla Lega Nord, passando per i post-fascisti alla Alemanno sono tutti diventati anti-euro: una scelta suicida. Il problema per me sarà solo quello di rimanere nei cinque minuti che ci siamo dati come tempo massimo". Michele Boldrin però assicura: "Ma non è tutto negativo: noi di Fare, ad esempio, stiamo raccogliendo nelle piazze di tutta Italia migliaia di firme per la nostra petizione 'Non più alto del Colle' per mettere un tetto alla retribuzione dei manager pubblici, abbiamo in corso la campagna di tesseramento e a marzo andremo a congresso. - e conclude con un - Buon anno a tutti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: