le notizie che fanno testo, dal 2010

Famiglia Cristiana su Ruby: il silenzio della Lega è agghiacciante

La Lega Nord tace su Berlusconi in versione "bunga bunga" e questo potrebbe segnare la fine del Cavaliere. Famiglia Cristiana durissima sulla situazione che sta scuotendo la politica italiana, ma che al premier "diverte".

In un articolo di Guglielmo Nardocci su Famiglia Cristiana online i più attenti osservatori politici hanno notato l'analisi che segna, almeno per il settimanale cattolico, il passo "politico" per Berlusconi (http://tinyurl.com/5rlzqvw). Difatti, si legge nell'articolo, "chiarire presto e subito non sembra nelle intenzioni del Premier che davanti ai giudici non ci vuole andare e non ne fa mistero. Fra i suoi pretoriani, da La Russa a Cicchitto a Capezzone, regna la convinzione che questo, come altri scandali del passato, passerà presto e senza conseguenze e intanto attendono con ansia la nascita del cosiddetto 'Polo di Responsabilità Nazionale', che altro non è che il manipolo di deputati passati nel campo del Premier con sistemi e modi noti".
Ma non sono queste le frasi che hanno fatto sobbalzare dalla sedia alcuni dirigenti del PDL ma il fatto che Bossi e la Lega tengano un profilo "silenzioso" nei confronti del premier, che avevano sempre difeso, in ogni occasione, a spada tratta (Alberto da Giussano).
Bossi "a differenza del passato però, non difende affatto il Premier sulla vicenda dello scandalo. Il silenzio della Lega su questo punto è agghiacciante per il Cavaliere" continua Nardocci. Il silenzio della Lega Nord è agghiacciante, forse perché è il silenzio "degli innocenti"? E qui la memoria non può che far ricordare la mirabile interpretazione di Corrado Guzzanti quando interpretava il leader del Carroccio in versione Hannibal Lecter (http://www.youtube.com/watch?v=byMPNj6oGGc). Era l'ottavo nano. Non c'erano ancora tutte queste ballerine.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: