le notizie che fanno testo, dal 2010

Pakistan: sì a Facebook ma no a pagine blasfeme

Il Ministro degli Interni del Pakistan Rehman Malik parla su Twitter e convince il governo che la giusta politica da adottare contro pagine web blasfeme non è quella di chiudere interi siti.

Il Ministro degli Interni del Pakistan, Rehman Malik, dopo il blocco di Facebook a causa di immagini blasfeme su Maometto, scrive su Twitter che chiudere tutto il sito web non è giusto.
Youtube inaftti sarà ripristinato ma saranno bloccate le pagine ritenute offensive.
Malik infatti non è d'accordo nel chiudere gli interi siti ma solo le pagine offensive.
Quindi pare che il governo accetti di riaprire anche Facebook pur rimanendo nella decisione di bannare i gruppi che diffondono materiale offensivo all'Islam.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Facebook# governo# Islam# Maometto# Pakistan# Twitter# web# Youtube