le notizie che fanno testo, dal 2010

Facebook "non mi piace": è solo una truffa

Su Facebook, si sa, si può solo esprimere un'opinione favorevole, almeno quando si utilizza il classico pulsante "mi piace". La la società Sophos, che si occupa di sicurezza informatica, denuncia la truffa del pulsante "Dislike" e poi di quello "Share".

Su Facebook, si sa, si può solo esprimere un'opinione favorevole, almeno quando si utilizza il classico pulsante "mi piace". Non esiste, infatti, un bottone che faccia esprimere il voto contrario sui post pubblicati. e probabilmente non ci sarà neanche in futuro visto che il fascinoso Mark Zuckerberg ha reso noto che il "Dislike button" non è in linea con gli interessi della compagnia, e che quindi sarà difficile che l'applicazione venga adottata.
Eppure il pulsante "non mi piace" ha fatto capolino tra molti utenti. In realtà, come spiega la società Sophos, che si occupa di sicurezza informatica, pare che il software da installare per avere il tanto agoniato bottone sia in realtà un malware, che porta anche ad una lunga catena di messaggi spam. Altre volte, invece, si viene trasferiti su siti che effettuano sondaggi o ricerche di mercato per carpire dati personali. L'esperto di Sophos Graham Cluley spiega anche alla BBC che in realtà questi messaggi che invitano a scaricare il bottone sono di per sé legittimi visto che "ognuno è in grado di scrivere un applicazione di Facebook. E quelle truffaldine sono sempre più numerose".
Come se non bastasse, a pochi giorni da questo avviso la Sophos fa sapere che gli utenti possono essere oggetto di truffa anche a causa di un'altro bottone, quello "Share". In poche parole, invece di accedere ad una Facebook Fan Page si verrà reindirizzati in una serie di passaggi seguendo i quali si correrà il rischio di sottoscrivere un abbonamento con rinnovo settimanale. La società di sicurezza informatica, comunque, sembra aver già allertato Facebook.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: