le notizie che fanno testo, dal 2010

Facebook lancia Lifestage, app per minorenni. Permesso genitori optional

Facebook lancia Lifestage, un social network a cui possono inscriversi solo i minorenni (negli Stati Uniti la maggiore età di compie a 21 anni). Obiettivo della app quello di mettere in contatto gli studenti di una stessa scuola o di scuole limitrofe.

Negli Stati Uniti gli utenti possono iscriversi a Facebook e agli altri social network (come Snapchat, Instagram, WhatsApp, Twitter) solo se si hanno 13 anni compiuti. NellUnione europea non vige ancora una regola (forse perché non si parla di bilanci ma di economia sociale), poiché ha da una parte è stato innalzato a 16 anni il limite per il libero accesso a Facebook et similia ma dall'altra è stato lasciato ai paesi membri la libertà di rispettare o meno tale vincolo.

Fatto sta che ormai è sempre più comune vedere bambini piccolissimi maneggiare non solo smartphone più grandi del loro faccino ma anche utilizzare applicazioni e social network che a loro dovrebbero essere vietati.

Ed infatti Mark Zuckerberg "se ne infischia" dei divieti e lancia Lifestage, una sorta di Facebook questa volta però vietato agli adulti, cioè a chi ha compiuto più di 21 anni (che negli Stati Uniti rappresentano la maggiore età, di solito per bere alcolici).

Fatto ancor più inquietante, Lifestage chiede ai suoi utenti minorenni di iscriversi con dati reali, visto che ha come obiettivo quello di mettere in contatto gli studenti di una stessa scuola o di scuole limitrofe. Al posto dei messaggi però ci saranno dei video profili, forse perché il 19enne Michael Sayman, a cui Facebook ha affidato lo sviluppo di Lifestage, ha pensato che non tutti i futuri iscritti sapessero già leggere e scrivere.

Con Lifestage quindi Mark Zuckerberg riuscirà ad ottenere tutti quei dati che finora forse gli erano stati "negati" con Facebook. A Lifestage infatti ci si iscrive selezionando la scuola di appartenenza e girando un video profilo sulla base di alcune domande che riguardano il passato del nuovo utente, visionabile poi dagli studenti (o sedicenti tali) che frequentano gli istituti presenti nell'area selezionata. Ovviamente, il permesso del genitore è solo un optional.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: