le notizie che fanno testo, dal 2010

Facebook e Aol uniti nella pubblicità on-line?

Secondo rumors della stampa americana Facebook e Aol starebbero accordandosi per gestire la pubblicità on-line del social network e di altre interessanti realtà, diventando così un temibile avversario per Google, che come il millepiedi zen rischia di non potersi muovere più.

Grandi manovre nell'advertisig su internet dove domina onnipotente e incontrastato il gigantesco Google che rischia però di fare la fine di quella storiella zen dove il millepiedi, provocato dal rospo che gli chiedeva in quale ordine mettesse i piedi, non riuscì più a muoversi per il profondo pensare.
Il fascinoso Mark Zuckerberg che non ha mai ceduto alle lusinghe delle sirene di Google per la pubblicità su Facebook sembra ora voler stringere un accordo con Aol per una santa alleanza per gestire la pubblicità on-line.
Per Zuckerberg e Tim Armstrong (ceo di Aol) sarebbe un bel passo avanti per diventare pienamente attori dell'advertising on-line vero terreno di sfida di internet per ora appiattito dalle condizioni del gigantesco millepiedi Google.
Per ora sono solamente indiscrezioni anche per evitare transumanze tra gli utenti di Facebook e speculazioni in borsa, ma la stampa americana sottolinea l'importanza e la serietà dei colloqui che per ora rimangono per ovvie ragioni riservati.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: