le notizie che fanno testo, dal 2010

Facebook al cinema e Zuckerberg tra i Simpson

Facebook sbanca i botteghini con "The Social Network" e Mark Zuckerberg debutta domenica scorsa, mentre esordiva anche il film di David Fincher, con un cameo sui Simpson dove dà dei sinceri consigli a Lisa.

Dopo il grande succeso di "The Social Network" di David Fincher nell'ultimo weekend statunitense (il film ha incassato oltre 23 milioni di dollari) il fascinoso Mark Zuckerberg sembra voler correre ai ripari per la descrizione che si fa di lui nel film che, con molta immaginazione, descrive la sua ascesa nel mondo dei miliardari nonché padroni del mondo.
Il fascinoso Zuckerberg è infatti descritto come un tipo cinico e ambizioso che non si fa troppi problemi nell'essere un po' troppo spietato nell'arrivare al successo. Questo cinismo ha probabilmente impressionato la critica americana che ha gridato al capolavoro, addirittura "The Social Network" potrebbe finire prossimamente alla notte degli Oscar.
Ma Zuckerberg non sembra molto contento di essere considerato antipatico e cattivello e poco fascinoso per le masse, così ha accettato di entrare nella storia della televisione apparendo in una puntata di "The Simpsons" andata in onda domenica scorsa negli States.
Mark Zuckerberg (che è molto più bello e fascinoso nei panni dei Simpson che in JPEG) doppiato con la sua vera voce, spiega a Lisa Simpson che "abbandonare Harvard" è stata la sua fortuna. Nelson infatti ha creato una sua azienda e comincia a pensare di lasciare gli studi e di godersi la sua ricchezza. Lisa decide di investire nella società di Nelson cercando di convincere l'amico a continuare a studiare.
Zuckerberg nella sua breve apparizione raccomanda a Lisa l'abbandono degli studi come il modo migliore per avere successo e diventare ricco in fretta, come ha fatto lui stesso, Bill Gates e Richard Branson.
A molti è sembrata una risposta sarcastica a "The Social Network - Non puoi avere 500 milioni di amici senza farti qualche nemico" che proprio domenica era al suo debutto nei cinema degli Stati Uniti. Come dire, Facebook al cinema e Zuckerberg in TV, mentre milioni di "amici" per l'uno o per l'altro argomento fanno click sul bottone "mi piace". Ubiquità mediale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: