le notizie che fanno testo, dal 2010

Facebook a pagamento: se non sei un "amico", paghi

Presto Facebook potrebbe diventare davvero a pagamento, almeno per chi avesse intenzione di mandare un messaggio privato ad un personaggio famoso. Facebook sta infatti già testando la nuova modalità negli Stati Uniti e in Inghilterra. Gratis solo se sei un "amico".

A breve mandare messaggi su Facebook potrebbe diventare "costoso", letteralmente. Facebook sta infatti sperimentando un sistema di pagamento per la messaggistica privata, dapprima negli Stati Uniti ed ora in Gran Bretagna. L'idea di Facebook è semplice: far pagare chi intende inviare un messaggio ad un utente che non è tra i suoi amici. Per il sito di Mark Zuckerberg, tale iniziativa servirebbe principalmente per impedire agli utenti di essere bombardati da messaggi di "spam". Soprattutto alcuni utenti. La proposta di poter ricevere messaggi privati a pagamento si applicherebbe, infatti, solo a quei profili che hanno un certo numero di seguaci, quindi principalmente personaggi famosi. Attualmente, Facebook separa i messaggi provenienti da utenti amici da quelli in arrivo da sconosciuti, memorizzando questi ultimi in una cartella denominata 'other'. Con il nuovo sistema che Facebook sta testando, invece, solo un amico potrà inviare gratuitamente al vip un messaggio privato, mentre tutti gli altri dovranno pagare. In questo caso, quindi, il "costo" del successo è riversato direttamente sui fan. Facebook spiega di stare testando "il prezzo ottimale", anticipando però che potrà variare a seconda dell'importanza dell'utente, che nel mondo 2.0 è stabilita unicamente da quanti "like" regista il profilo. Negli Stati Uniti, molti utenti hanno accettato di pagare un dollaro per inviare messaggi privati, che finirebbero in questo caso in una casella apposita più "visibile" per chi li riceve, mentre il Sunday Times calcola già che che per contattare su Facebook il tuffatore olimpico Tom Daley, si arriverebbe a spendere ben 10,68 sterline, e poco di meno per l'autore Salman Rushdie. Chissà quanto potrà costare, a questo punto, mandare un messaggio privato, per esempio, a Niall Horan, Zayn Malik, Liam Payne, Harry Styles o Louis Tomlinson, ovvero i cinque One Direction.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: