le notizie che fanno testo, dal 2010

Facebook: Randi Zuckerberg si licenzia. No hard feelings solo spin-off

Addio a Facebook, addio al caro fratello Mark. Randi Zuckerberg decide che è meglio fare da sola e va via dal social network per antonomasia. Ma le porte rimangono spalancate (e senza firewall), tanto che la dipartita sembra quella, molto amichevole e concordata, di uno spin-off.

Randi Zuckerberg ha lasciato suo fratello Mark al suo destino, quello di miliardario padrone di Facebook. O questo almeno potrebbe sembrare. La sorella di Mark Zuckerberg, diventata famosa in tutto il mondo in una manciata di ore-web per aver esposto la sua opinione sulla privacy, ovvero il fatto che debba essere sostanzialmente abolita (leggi "Facebook: il Grande Fratello? E' la sorella di Mark Zuckerberg" http://is.gd/8t7C4Y), avrebbe deciso di mettersi in proprio. Randi Zuckerberg, tornata in azienda dalla maternità per la nascita del suo primo figlio, si è infatti licenziata da Facebook dove lavorava quasi dalla sua fondazione. Randi ricopriva il prestigioso incarico di Direttore Marketing dal 2005 e oggi afferma la volontà di trovare altri lidi che possano stimolare la sua creatività. Il suo obbiettivo dichiarato è quello di "lanciare una mia impresa innovativa e lavorare con i media per sviluppare le loro strategie nei modi più nuovi e sociali". Facebook risponde alla dipartita della sorella di Mark con un laconico comunicato: "Randi ha deciso di lasciare Facebook per avviare la propria azienda. Siamo tutti grati per il suo importante servizio". Ma essere laconici non significa essere per forza stizziti, in realtà è anche un modo per dissimulare "new business" all'orizzonte. Può infatti la sorella del "Grande Fratello" lasciare Facebook con magari degli "hard feelings" dovuti alla competizione fraterna? Ma certamente no. Randi Zuckerberg, che sottolinea di avere buttato in questi anni "cuore e anima in innovazione, spingendo l'industria dei media in avanti con l'introduzione di nuovi concetti 'social', che poi i media hanno adottato" annuncia che la sua azienda, che si chiamerà "RtoZ Media" avrà Facebook al centro. Facebook "sarà chiaramente un elemento centrale in tutti i miei progetti" dice la sorella di Mark. Quindi, dopo lo "shock" che aveva già provocato stucchevoli ricami melò che erano finiti addirittura nelle pagine online di gossip, ecco che i primi analisti "malpensanti" hanno già una sintesi pronta: Randi Zuckerberg lascia Facebook per fare su Facebook quello che già faceva prima, e su altri "canali" quello che non avrebbe potuto fare come Direttore Marketing del social network. "RtoZ Media" quindi si prefigura per molti come il primo "spin-off" di Facebook, con il vantaggio di avere alle spalle il nome "reale" dei Zukemberg senza il marchio commerciale del suo "social".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: