le notizie che fanno testo, dal 2010

Ecco il nuovo padrone di Facebook: Paul D. Ceglie

Paul D. Ceglie, sviluppatore di siti di New York ha fatto causa per danni a Zuckerberg e Facebook perché sia rispettato il suo contratto firmato nel 2003. Pretende l'85 per cento della società e sarebbe lui quindi il nuovo padrone di Facebook. Una corte di New York gli dà ragione e "congela" gli assets del "social network".

Paul D. Ceglie, sviluppatore di siti di New York ha fatto causa per danni nei confronti di Mark Zuckerberg e di Facebook perché sia rispettato il suo contratto firmato nel 2003. Ceglie sostiene di avere la maggioranza della proprietà di Facebook in virtù del fatto che non è mai stato pagato per il servizio di grafico e sviluppatore che avrebbe reso a Zuckerberg in persona. In sostanza Ceglie afferma che nel 2003 ha firmato un contratto per sviluppare un sito web (thefacebook.com) che aveva come oggetto la realizzazione grafica dello stesso e come compenso mille dollari, più il 50 per cento del sito e l'1 di "interest in the business" per ogni giorno di lavoro di Ceglia sul progetto dopo il primo Gennaio del 2004 (fino a quando il progetto non fosse concluso). Insomma Paul D. Ceglie è uno che sa fare gli affari ed ora potrebbe, secondo i calcoli, possedere l'84 per cento di Facebook. Facebook nega tutto e minimizza definendola una "causa ridicola" ma la Corte della Contea di Allegany nello Stato di New York, nella persona del giudice Thomas P. Brown ha ordinato che in attesa della decisione sul caso, gli "assets" di Facebook vengano bloccati e quindi nessuno possa vendere o scambiare la proprietà del social network. Facebook e Mark Zuckerberg hanno 30 giorni di tempo per rispondere alle accuse e hanno promesso battaglia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: