le notizie che fanno testo, dal 2010

Saccomanni: se cade governo Letta maggiori oneri per gli italiani

Il ministro dell'Economia è chiaro: la crisi di governo "non ci sarà" perché in caso contrario, ammonisce, i deboli segnali sulla ripresa sarebbero "cancellati se si torna a un'incertezza politica interna e internazionale''.

"Non possiamo permetterci di arrivare alla presidenza europea con una procedura di infrazione, almeno io non ho intenzione di contribuirvi" assicura il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, parlando con le agenzie in occasione del workshop Ambrosetti. Per Saccomanni, quindi, la crisi di governo "non ci sarà" e questo soprattutto perché "il primo impatto riguarderebbe i mercati finanziari con un riacutizzarsi dello spread, quindi maggiori oneri per gli italiani, un fattore frenante della crescita. - aggiungendo - Le nuove tensioni sul mercato dei titoli di Stato aggraverebbero i problemi di gestione del disavanzo e del limite del 3%". Saccomanni quindi avvisa che i deboli segnali sulla ripresa sarebbero "cancellati se si torna a un'incertezza politica interna e internazionale''.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: