le notizie che fanno testo, dal 2010

Fabrizio Corona esce dal carcere: "temporaneamente" affidato a don Mazzi

Dopo circa due anni e mezzo Fabrizio Corona esce dal carcere per essere affidato "temporaneamente" presso una delle comunità "Exodus" di don Antonio Mazzi, quella a Lonate Pozzolo (Varese). Fabrizio Corona assicura: "Sono felice e giuro che in carcere non ci tornerò più".

Fabrizio Corona esce dal carcere dopo due anni e mezzo di detenzione anche se per il momento solo "temporaneamente". "Ho attraversato la tempesta, ho lottato fino all'ultimo è stata dura ma era necessaria. Ora si riparte. #Sipuede" scrive su Facebook Fabrizio Corona una volta messo un piede fuori dal carcere milanese di Opera. I giudici di sorveglianza hanno infatti concesso all'ex re dei paparazzi l'affidamento "temporaneo" presso una delle comunità "Exodus" di don Antonio Mazzi, quella a Lonate Pozzolo (Varese). L'affidamento ai servizi sociali dovrà poi essere confermato da un altro collegio di giudici ma Fabrizio Corona assicura: "Sono felice e giuro che in carcere non ci tornerò più". Soddisfatti i legali di Fabrizio Corona, Antonella Calcaterra e Ivano Chiesa, con quest'ultimo che ammonisce l'ex fidanzato di Belen Rodriguez: "Ora comportati bene". In passato la richiesta di affidamento temporaneo presso i servizi sociali era stata bocciata per via della condanna a 5 anni per estorsione aggravata, quella che riguarda il cosiddetto foto-ricatto all'ex attaccante juventino David Trezeguet. L'avvocato Chiesa però spiega che questa volta l'affidamento temporaneo è stato concesso "sulla base di una rilettura giuridica basata sul 'favor rei' e che sarà utile a tanti altri detenuti nella condizione di Fabrizio Corona". I giudici hanno quindi valutato la "non riconosciuta pericolosità sociale" di Corona e "la recuperabilità del soggetto attraverso l'affidamento in comunità", vista anche la sua passata tossicodipendenza. Grazie agli sconti di pena, che sono di 150 giorni per ogni anno trascorso in carcere, e al "presofferto" (il tempo che ha già trascorso in cella da gennaio 2013 a oggi), il "fine pena" di Fabrizio Corona è infatti di circa 5 anni, consentendogli così di poter andare in comunità. Secondo quanto stabilito dai giudici Fabrizio Corona non potrà uscire dalla comunità Exodus di don Mazzi ma potrà effettuare delle telefonate, anche se con qualche restrizione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: