le notizie che fanno testo, dal 2010

Fabrizio Corona: 3 anni e 10 mesi per evasione da 3,8 milioni di euro

Ridotta di soli due mesi la sentenza di primo grado, che vede Fabrizio Corona condannato frode fiscale e bancarotta fraudolenta per il fallimento della sua agenzia Corona's. In più, non può neanche lasciare l'Italia.

La Corte d'appello di Milano riduce, ma di pochissimo, la sentenza di primo grado che vede condannato Fabrizio Corona per frode fiscale e bancarotta fraudolenta, nell'ambito di un procedimento nato dal fallimento della sua agenzia fotografica Corona's.
Accusato di aver evaso dal 2005 al 2007 circa 3,8 milioni di euro, Fabrizio Corona è condannato in secondo grado ad una pena di 3 anni e 10 mesi, anziché 4 anni inflitti con rito abbreviato nel 2011.
L'inchiesta sul fallimento della Corona's, avvenuto nel 2009, è nato seguendo un ramo d'indagine del filone ribattezzato "Vallettopoli".
Nel frattempo Fabrizio Corona attende di conoscere se la domanda ai servizi sociali, modo alternativo per espiare la pena, sarà o meno accettata.
Per adesso, l'ex re dei paparazzi può solo attentedere la decisione, ma in Italia, visto che la terza sezione del Consiglio di Stato ha confermato la revoca del passaporto per Fabrizio Corona, che può possedere solamente la carta d'identità non valida per l'espatrio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: