le notizie che fanno testo, dal 2010

Corona è un pericolo per pubblica moralità: deve "vivere onestamente"

Fabrizio Corona è ritenuto "pericoloso per la sicurezza e per la pubblica moralità" e per questo è stato condannato a "vivere onestamente" nel "rispetto delle leggi". Almeno per un anno e mezzo sarà un "sorvegliato speciale".

Fabrizio Corona condannato a "vivere onestamente", almeno per un anno e mezzo. E' questa, in sostanza, la pena che i giudici milanesi hanno inflitto a Corona, dopo che la Direzione distrettuale antimafia, presentando in dibattimento ben 73 casi che lo hanno coinvolto nel corso degli ultimi anni, chiedeva per l'ex re dei paparazzi l'applicazione delle misure di sorveglianza speciale.
La DDA riteneva opportuna una condanna a 3 anni e mezzo, mentre i giudici hanno stabilito che un anno e mezzo nel "rispetto delle leggi" potesse essere sufficiente per Fabrizio Corona.
Nella sentenza si leggerebbe che Fabrizio Corona è infatti ritenuto "pericoloso per la sicurezza e per la pubblica moralità", e per questo i giudici milanesi hanno imposto all'ex fidanzato di Belen di "fissare la propria dimora e di farla conoscere, entro trenta giorni dal presente decreto, alla competente autorità di Ps (Polizia di Stato, ndr), che provvederà a redigere il verbale di formale sottoposizione agli obblighi imposti, non allontanandosi dalla predetta dimora senza preventivo avviso alla medesima autorità".
Ma non solo. Fabrizio Corona non potrà "rincasare la sera più tardi delle ore 21 e di non uscire la mattina prima delle ore 7 senza comprovata necessità e senza averne dato tempestiva notizia all'autorità locale di Polizia" e dovrà "svolgere una regolare attività lavorativa".
Essendo poi considerato un pericolo per "la sicurezza e la pubblica moralità", Corona non potrà "partecipare a pubbliche riunioni" e naturalmente dovrà evitare di "associarsi abitualmente a persone che hanno subito condanne e/o sono sottoposte a misure di prevenzione e/o sicurezza". Ovvio, infine, che a Fabrizio Corona è vietata la detenzione e il porto di armi.
Se Fabrizio Corona infrangerà una sola di queste prescrizioni, il Tribunale di Milano dapprima procederà con un allungamento della pena, ma se sarà recidivo, per l'ex re dei paparazzi potrebbe scattare anche l'arresto.
Ma i guai giudiziari per Fabrizio Corona non sono finiti. Corona sta infatti attendendo la decisione del tribunale di sorveglianza riguardo l'istanza di affidamento ai servizi sociali per evitare il carcere. Fabrizio Corona è infatti condannato ad un anno e 5 mesi per estorsione e tentata estorsione nell'ambito dell'inchiesta Vallettopoli, mentre per la spendita di monete false a Roma e a Orvieto ha patteggiato per 2 anni e 8 mesi.
Solo ad autunno Fabrizio Corona saprà se l'istanza di affidamento ai servizi sociali sarà accolta. Nel frattempo, però, potrebbe sopraggiungere la sentenza della Cassazione in merito al ricorso presentato contro la condanna a 5 anni di carcere emessa dalla Corte d'appello di Torino per l'estorsione al calciatore di David Trezeguet.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: