le notizie che fanno testo, dal 2010

Corona: con Lele mi sono comportato da vera merda

Fabrizio Corona non capisce perché è su tutti i quotidiani nazionali con "una notizia che non è una notizia", spiegando a Striscia però che è vero che rifiutò a Lele Mora un prestito, nonostante l'agente dei vip per lui ci sia sempre stato, anche nei momenti di difficoltà.

Fabrizio Corona è stato fermato da Valerio Staffelli di Striscia la notizia, che gli ha consegnato l'ennessimo Tapiro d'oro. In realtà Corona non è sembrato troppo "atapirato", negando di aver avuto una relazione con Lele Mora.
Fabrizio non capisce perché stia su tutte le pagine dei quotidiani, anche di quelli più "rispettosi" (sic), per una "notizia che non è una notizia", visto che avere una relazione omosessuale non è un reato, spiegando la cosa con il fatto che in Italia "siamo ancora così bigotti". "Mi sento un leone in gabbia, stanco di vivere in un Paese di bigotti", afferma Corona al microfono di Staffelli. Certo, stando a questo ragionamento probabilmente molti scoop del passato non sarebbero mai dovuti essere pubblicati né tantomeno quotati con cifre altissime.
Fabrizio Corona ammette però che Lele Mora è stato una delle "persone più importanti" della sua vita e che lui si merita tutto quello che l'agente dei vip ha detto a Matrix, "anche di peggio" confessa.
Mora infatti aveva rivelato di aver venduto orologi e vari preziosi per aiutare Corona in un momento di difficoltà economica, cioé quando la magistratura gli sequestrò ogni bene.
Fabrizio Corona spiega a Staffelli "senza vergogna, perché mi sono comportato da vera merda" che "tre mesi fa lui (Lele Mora, ndr) era disperato, mi ha chiesto un prestito e io il prestito non gliel'ho dato. Potevo ma non ho voluto, perché ho voluto tagliare con un certo tipo di mondo". Con onestà quindi conclude che Lele Mora "c'è sempre stato per me e una volta in cui dovevo esserci io per lui non ci sono stato".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: