le notizie che fanno testo, dal 2010

Corona: cercavano foto Berlusconi nudo. Rubato hard disk e non soldi

Fabrizio Corona ne è convinto: "Chi è entrato nella mia agenzia cercava foto di Berlusconi nudo". Corona spiega che nella notte hanno rubato l'archivio fotografico della sua nuova agenzia e annuncia che domani sarà in TV per raccontare tutto.

"Mi sono davvero rotto, sono quattro giorni che mi chiamano tutti i giornalisti e tutti mi chiedono la stessa cosa, se ho quelle foto" afferma Fabrizio Corona dopo la notizia del furto dell'archivio fotografico della sua nuova agenzia "La Fenice" a Milano.
Le foto di cui sta parlando Fabrizio Corona sono naturalmente quelle più ricercate del momento, quelle che potrebbero far cadere un governo e forse far finire un'intera epoca: le famose fotografie del premier Silvio Berlusconi nudo circondato da ragazze durante le feste di Arcore.
I legali del premier nei giorni scorsi hanno già spiegato che se ci sono foto queste sarebbero solo dei fotomontaggi, ma questo non ha aiutato certo a far scemare la curiosità.
E' lo stesso Fabrizio Corona all'Adnkronos ad ammettere: "Da quando ho detto che in giro ci sono alcune foto che scottano non mi fanno più vivere - per poi aggiungere - Prima che mi succeda qualcosa di più grave, domani andrò in televisione e dirò tutta la mia verità".
Il direttore dell'agenzia "La Fenice" assicura che le foto di Berlusconi nudo "non erano nell'archivio, visto che non sono in nostro possesso, e non c'era null'altro di compromettente" ma Corona sottolinea che comunque "quello che ho subito non è un furto, chi è entrato nella mia agenzia cercava foto di Berlusconi nudo. Non è un caso che chi è entrato nella mia agenzia abbia lasciato soldi e assegni e si sia portato via l'archivio segreto e gli hard disk".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: