le notizie che fanno testo, dal 2010

Corona: Procura chiede una "sorveglianza speciale". E non di Belen

Fabrizio Corona rischia di finire sotto "sorveglianza speciale", e certamente non di Belen Rodriguez, sua attuale fidanzata. La Procura di Milano, infatti, sembra considerarlo, infatti, un "soggetto pericoloso per la sicurezza e per la pubblica moralità".

I guai per Fabrizio Corona sembrano non finire mai, e stavolta la brutta notizia arriva direttamente dalla Procura di Milano che ha chiesto per l'ex re dei paparazzi l'applicazione della sorveglianza speciale, cioè una misura di prevenzione regolata dalla Legge n. 1423 del dicembre 1956 (e successive modifiche). La sorveglianza speciale si applica, come ricorda Wikipedia, "si applica ai soggetti che vengono ritenuti pericolosi per la sicurezza e per la pubblica moralità ed, in particolare, a quei soggetti che, sulla base di elementi di fatto:
- debbano ritenersi abitualmente dediti a traffici delittuosi; - vivono abitualmente, per la condotta ed il tenore di vita, anche in parte, con i proventi di attività delittuose; - siano dediti alla commissione di reati che offendono o mettono in pericolo l'integrità fisica o morale dei minorenni, la sanità, la sicurezza o la tranquillità pubblica".
La Procura di Milano, inoltre, ha chiesto per Fabrizio Corona anche l'obbligo di soggiorno. Sarà il Tribunale a decidere se accettare o meno tale richieste.
Fabrizio Corona attende però anche l'udienza che deve essere fissata dal tribunale di soveglianza, dove verrà discusso l'affidamento (o meno) ai servizi sociali, che eviterà a Corona di scontare in carcere le condanne arrivate a sentenza definitiva, che ammontano complessivamente a 2 anni e 8 mesi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: