le notizie che fanno testo, dal 2010

Scontro treni Puglia: Renzi risponda su passaggio regionali ad Ansf, chiede Rameplli

"Abbiamo posto una domanda chiara a Matteo Renzi, aspettiamo una risposta: è vero che le tratte regionali dovevano passare sotto il controllo dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie con un decreto ministeriale", fa sapere in un comunicato l'esponente di FdI Fabio Rampelli commentando lo scontro dei due treni in Puglia.

"Il ministro Graziano Delrio dice che non è una strage di Stato. L'ex governatore Nichi Vendola rivendica le opere di ammodernamento svolte dalla sua giunta. 'Scienziati' del traffico ferroviario assicurano che il problema non è il binario unico. La sensazione che abbiamo è che più di qualcuno voglia farci intendere che Cristo è morto di freddo" denuncia in una nota l'esponente di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli.

"Va a finire che gli unici colpevoli sono i ferrovieri e il capostazione che hanno dato il via libera. - aggiunge - E questo non va bene perché in una nazione civile e moderna la vita dei cittadini che viaggiano su un treno non può essere affidata unicamente a comandi manuali."

"Abbiamo posto una domanda chiara a Matteo Renzi - riferisce quindi -, aspettiamo una risposta: è vero che le tratte regionali dovevano passare sotto il controllo dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (Ansf) con un decreto ministeriale e che la conferenza Stato-Regioni aveva approvato la decisione precisando però i fondi necessari per metterle in sicurezza? È vero che il governo ha rinunciato e l'Agenzia conseguentemente non le ha prese in carico? Questa domanda non ci sembra irrilevante al fine dell'individuazione delle responsabilità."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: