le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma, Raggi non dica no a Olimpiadi: si possono fare a basso impatto ambientale, dice Rampelli

Il deputato di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli sulla Olimpiadi di Roma 2024.

"Ogni opera pubblica, tutte le trasformazioni urbanistiche possono essere negative. Come dimostrano la 'Vela' di Calatrava, la 'Nuvola' di Fuksas, l' 'Autogrill' di Meier sull'Ara Pacis voluti da Rutelli e Veltroni. Ma ci sono anche decine di infrastrutture strategiche realizzate nei decenni che hanno migliorato la qualità della vita dei cittadini e impreziosito la Capitale. Stare fermi e rifiutare di misurarsi con essi significa essere dei conigli e condannare Roma all'irrilevanza. Il sindaco Virginia Raggi, dopo aver fatto pace con se stessa oltre che con il suo Movimento (più rissoso della vecchia Dc) accetti la sfida delle Olimpiadi, ha una maggioranza assoluta e non condivisa con altri partiti" afferma l'esponente di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli.

"Può decidere lei dove e come fare il villaggio olimpico, può dimostrare come si possa avere un Olimpiade sobria e a basso impatto ambientale, dove le risorse siano utilizzate per il bene dei cittadini e non per il beneficio dei soliti marpioni. - sottolinea - La gente che ha votato M5S pensava che sarebbero stati capaci di utilizzare bene le risorse, non di rifiutarle per paura che ne beneficiasse qualche amico del generone romano."

"In un momento di difficoltà economica rifiutate i Giochi Olimpici invece che fare la rivoluzione e dimostrare la propria diversità nella loro gestione, è sinonimo di codardia. E senza coraggio non si vince nemmeno a Monopoli" osserva infine Rampelli.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: