le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma costituzionale ha complicato l'iter legislativo, dice Rampelli (FdI)

"Tra scandali petroliferi e bancari, il presidente Matteo Renzi non ha trovato meglio da fare che approvarsi da solo una pessima riforma della Costituzione", spiega in un comunicato Fabio Rampelli di FdI.

"Tra scandali petroliferi e bancari - riferisce in una nota il deputato di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli -, il presidente Matteo Renzi non ha trovato meglio da fare che approvarsi da solo una pessima riforma della Costituzione."
Illustra inoltre: "Non è quello che si aspettavano i cittadini italiani che invece reclamano l'elezione diretta del Capo dello Stato, un sussulto di sovranità nazionale contro i diktat europei, la fine del bicameralismo e una norma antiribaltone per impedire a governi abusivi di reggersi su maggioranze ballerine."
"Tutto questo è assente nella riforma di Renzi che ha complicato l'iter legislativo, dato alle Regioni potere d'interruzione sull'approvazione della legge di stabilità dello Stato, cancellato il diritto dei cittadini a scegliere i senatori, ridotto gli spazi della partecipazione popolare. Per questo Fdi-An e le altre forze di opposizione hanno abbandonato l'aula non esprimendo il voto" ricorda il parlamentare.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: