le notizie che fanno testo, dal 2010

Referednum: Tg1 faccia approfondimento su riforma, chiede Rampelli

Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia sulla par condicio in Rai riguardo al referendum costituzionale.

"Sulla campagna referendaria in questi mesi la Rai ha dato una preponderante e inaccettabile presenza a Matteo Renzi e al fronte del sì, ora corretta dalla par condicio. Al di là delle posizioni espresse dai due fronti resta l'assenza di un'informazione terza che faccia capire ai cittadini gli aspetti positivi e negativi della riforma costituzionale" dichiara in una nota l'esponente di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli.

"È oggettivamente negativo che il futuro Senato potrebbe essere politicamente all'opposizione della Camera, innescando un conflitto istituzionale senza precedenti. - chiarisce - Si tratta di una probabilità tutt'altro che remota, basterebbe applicare gli attuali orientamenti politici di Regioni e Città metropolitane al nuovo Senato per constatarne una maggioranza di sinistra imbarazzante. Nell'ipotesi di una vittoria alle politiche del centrodestra quindi la frittata sarebbe fatta."

"Questo vuoto nell'informazione dovrebbe essere colmato la testata 'ammiraglia' della Rai deve avere. - precisa quindi - Abbiamo assistito a confronti interessanti, più legati però alla politica spettacolo che alla politica tout court. Se viene dal servizio pubblico nella sua imparzialità e in special modo dal Tg1 a cui è sempre stato chiesto di indagare la realtà e raccontarla con l'equilibrio che ospitato Renzi la contro parte non può essere né un giornalista né un costituzionalista, ma una personalità politica dell'opposizione. Va rispettata l'omogeneità e non si può consentire a Renzi di scegliersi gli avversari".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: