le notizie che fanno testo, dal 2010

Precari materne e nidi: verso norma sblocca il turnover, annuncia Rampelli

"Emerge l'esigenza di assumere le precarie delle materne e dei nidi che, soprattutto in aree urbane complesse come Roma, stanno vivendo una fase di drammatica della loro vita lavorativa, perché stanno rischiando di restare senza lavoro. Se ora il Governo Renzi e il ministro Madia se ne sono occupati è soltanto perché stanno cercando di tappare le falle di un sistema che noi abbiamo denunciato in tutte le sedi", espone in un comunicato Fabio Rampelli di FdI.

"Sono anni che sosteniamo la necessità di stabilizzare il precariato storico delle scuole italiane utilizzato dallo Stato impropriamente per formare i nostri figli. In particolare oggi emerge l'esigenza di assumere le precarie delle materne e dei nidi che, soprattutto in aree urbane complesse come Roma, stanno vivendo una fase di drammatica della loro vita lavorativa, perché stanno rischiando di restare senza lavoro. Se ora il governo Renzi e il ministro Madia se ne sono occupati è soltanto perché stanno cercando di tappare le falle di un sistema che noi abbiamo denunciato in tutte le sedi e sempre, non soltanto in campagna elettorale come ha fatto impropriamente il ministro Madia" afferma in una nota l'esponente di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli.
"Saremo i primi a gioire di questa stabilizzazione perché al centro di tutto ci sono i bisogni delle famiglie, quelli degli insegnanti e la necessità dei bambini di essere assistiti e formati. - assicura - La norma sblocca il turnover e consente di attingere alle graduatorie comunali per assumere personale in base a un piano triennale; nelle more si può continuare a reclutare i precari con contratto a tempo determinato".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: