le notizie che fanno testo, dal 2010

Mussolini: mia missione era bloccare la Meloni. Berlusconi non sarà mai federatore del centrodestra, dice Rampelli

"Grazie Alessandra Mussolini per la schiettezza. Sei stata una delle clave usate da Berlusconi per fermarci, per bloccare la rinascita di Roma, per impedire che con Giorgia Meloni non prendesse piede una leadership finalmente credibile per il centrodestra del terzo millennio", diffonde in una nota il politico di FdI Fabio Rampelli.

"Grazie Alessandra Mussolini per la schiettezza" scrive in un comunicato il deputato di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli, commentando quanto dichiarato dalla Mussolini in una intervista a Il Messaggero, la quale ha rivelato che a Roma la sua "missione, per volere di Berlusconi, era impedire l'accesso di Giorgia Meloni al ballottaggio. Alessandra Mussolini ha poi precisato che anche Francesco Storace aveva lo stesso compito cioè "pescare voti a destra e togliere ossigeno alla Meloni" perché con Matteo Salvini "volevano fare la pelle a Silvio Berlusconi e diventare padroni di tutto il centrodestra italiano".

"Sei stata una delle clave usate da Berlusconi per fermarci - specifica dunque l'esponente di FdI -, per bloccare la rinascita di Roma, per impedire che con Giorgia Meloni non prendesse piede una leadership finalmente credibile per il centrodestra del terzo millennio, per aiutare Renzi a non soccombere, con l'ennesimo aiutino dopo il patto del Nazareno, la fantastoria di Angelino Alfano, la barzelletta di Denis Verdini folgorato sulla via di Matteo."
"Lo sapevamo già - chiarisce in ultimo Rampelli -, ma questo 'tentato omicidio' toglie a Berlusconi ogni ambizione a federatore del centrodestra perché chi apre ostilità così meschine, offendendo tutti i cittadini della Capitale e tutta la gente disinteressatamente collocata a destra, diventa 'parte' e rinuncia a essere sintesi. Non riesco a immaginare come un signore ricco di ottant'anni, due volte capo del governo italiano e alla testa di un impero economico possa diventare così perfido, pur ammettendo che anche la nipote del Duce non fa una bella figura: tentati killer in salsa Badoglio. Ma nella classifica degli impresentabili è nelle retrovie, neanche il gusto del primato del male."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: