le notizie che fanno testo, dal 2010

BCE stronca politiche economiche Renzi - Padoan, dice Rampelli (FdI)

"Dalla Banca centrale europea arriva una sonora bocciatura delle politiche economiche di Matteo Renzi. Quelle che lui spaccia come acceleratori, il Jobs Act per esempio, è giudicato come il responsabile principale del peggioramento della rigidità dei salari", rivela in un comunicato l'onorevole di FdI-An Fabio Rampelli.

"Dalla Banca centrale europea arriva una sonora bocciatura delle politiche economiche di Matteo Renzi. Quelle che lui spaccia come acceleratori, il Jobs Act per esempio, è giudicato come il responsabile principale del peggioramento della rigidità dei salari. Sul fronte dei conti pubblici poi siamo allo sbugiardamento totale delle fantasiose ristrutturazioni del duo Renzi-Padoan. Giudicato inferiore alla richiesta, il miglioramento del debito (e del rapporto debito / PIL) non corrisponde né alle aspettative dell'UE, che potremmo pure non condividere, né alle esigenze dell'Italia e degli italiani, costretti a pagare sulla propria pelle il peso di una tassazione sopra la media UE e mondiale. L'Italia non aggancia la ripresa, questo il dramma. Lo dimostra il Def, lo conferma la BCE. Il re è nudo" denuncia in una nota il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera Fabio Rampelli.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: