le notizie che fanno testo, dal 2010

Assessore Veneto va in Crimea: su sito ucraino indicata come terrorista. Gentiloni che fa, chiede Rampelli

Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia chiede l'intervento di Paolo Gentiloni dopo le minacce dell'Ucraina agli assessori veneti andati in Crimea.

"E' inammissibile che la Farnesina non si pronunci a difesa dei nostri connazionali veneti, amministratori e imprenditori, minacciati dall'Ucraina per essersi 'permessi' di andare in Crimea in missione istituzionale. - fa sapere in una nota l'esponente di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli - Il ministro Paolo Gentiloni apra formalmente la questione diplomatica e formalizzi la protesta attraverso il nostro ambasciatore".

"Il nostro assessore comunale alla Cooperazione internazionale Marina Buffoni, di Padova, è stata qualificata come terrorista su un sito ucraino a causa del viaggio in Crimea per la sottoscrizione di un gemellaggio. - precisa - Chiediamo l'immediato intervento della Polizia Postale con l'oscuramento del sito ucraino 'Mirotvorets' e della lista di proscrizione, diventata purtroppo virale. L'elenco è stato diffuso anche su Facebook dal parlamentre ucraino Gerachenko. Mark Zuckerberg al secolo 'Mr. Mi piace' così solerte e censurare le immagini innocenti di madri che allattano i propri bimbi, non ha nulla di dire?".

© riproduzione riservata | online: | update: 31/10/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Assessore Veneto va in Crimea: su sito ucraino indicata come terrorista. Gentiloni che fa, chiede Rampelli
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI