le notizie che fanno testo, dal 2010

FMI: accordo Grecia inutile, serve riduzione debito e moratoria di 30 anni

L'accordo firmato da Alexis Tsipras all'Eurosummit non servirà a far uscire la Grecia dalla crisi. A sostenerlo è il Fondo Monetario Internazionale che chiarisce, in una rapporto riservato, che l'unica soluzione per far ucire Atene dalla depressione è una una consistente riduzione del debito, poiché ormai quello della Grecia non è più sostenubile, ed una moratoria di almeno 30 anni.

L'accordo firmato da Alexis Tsipras all'Eurosummit non solo ha tradito la volontà del popolo ellenico espressa nel referendum del 5 luglio avallando un vero e proprio colpo di Stato da parte di potenze straniere, come afferma l'ex ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis, ma ha anche ottenuto come risultato quello di non risolvere nemmeno in parte i problemi della Grecia. Un studio riservato del Fondo Monetario Internazionale svela infatti che la Grecia per uscire dalla crisi ha necessariamente bisogno di una consistente riduzione del debito, richiesta accantonata da Tsipras durante le trattative con la Troika anche perché tale provvedimento è stato sempre fortemente osteggiato dalla Germania. Per il FMI, come rivela la Reuters che ha potuto visionare lo studio, il debito greco infatti non è più sostenibile ma anzi è "in drammatico peggioramento", sottolineando che la Grecia ha bisogno di misure che "vanno ben oltre quelle previste dal Meccanismo europeo di stabilità" (MES). Il Fondo Monetario Internazionale analizza il fatto che i paesi europei avrebbero dovuto concedere alla Grecia non solo dei prestiti ma un periodo di grazia di 30 anni per risanare il debito. Il debito della Grecia, secondo le analisi del FMI, sarebbe pari al 200% del PIL per i prossimi due anni e solo nel 2022 si attesterebbe al 170%. Il documento potrebbe lasciar intendere che il FMI non accetterà il pacchetto di salvataggio (e quindi non aiuterà la Grecia) a meno che la Germania e le potenze creditrici decidano di ridurre sostanzialmente il debito ellenico. Alcune fonti rivelano che l'Eurogruppo era a conoscenza del rapporto del FMI prima della firma dell'accordo, ma che avrebbe deciso di ignorarlo. E' forse in base a questo documento del FMI che il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schäuble aveva ipotizzato una uscita temporanea della Grecia dall'euro, probabilmente preferendo questa soluzione ad una moratoria di 30 anni sul debito ellenico.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: