le notizie che fanno testo, dal 2010

FMI, Lagarde: in UE 20 milioni di disoccupati, serve unione bancaria

Il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale (FMI), Christine Lagarde, spiega che la crisi in Europa non è affatto finita perché ci sono ancora 20 milioni di disoccupati. Per questo motivo, l'FMI spinge per "l'unione bancaria".

Il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale (FMI), Christine Lagarde, chiarisce inesorabilmente che in Europa "fino a che gli effetti sul lavoro non saranno invertiti, non possiamo dire che la crisi è finita". Il direttore del FMI denuncia infatti che in Europa esistono ben 20 milioni di disoccupati, sottolineando come la preoccupi il fatto che "quasi un quarto dei giovani europei under 25 non riesce a trovare un lavoro", ed evidenzia: "In Italia e Portogallo più di un terzo dei giovani sotto i 25 anni è disoccupato. E in Spagna e Grecia sono più della metà". La ricetta per uscire dalla crisi, per la Lagarde, è prima di tutto ridurre il debito degli Stati perché "impedisce la crescita" e in secondo luogo aumentare "la protezione dei disoccupati". Infine, l'obiettivo crescita per la direttrice del FMI sarebbe non tanto una nuova politica incentrata sul lavoro quanto "l'unione bancaria" poiché serve per "stabilizzare il settore finanziario ed evitare contagi, e riduce l'incertezza per gli investitori".

© riproduzione riservata | online: | update: 28/01/2014

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
FMI, Lagarde: in UE 20 milioni di disoccupati, serve unione bancaria
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI