le notizie che fanno testo, dal 2010

Scontri No Expo Milano, Rolex chiede a Renzi e Alfano rettifica dichiarazioni

Dopo gli scontri a Milano durante la manifestazione dei No Expo 2015, Angelino Alfano e Matteo Renzi avevano individuato i black bloc come "quelli col Rolex". Per la Rolex c'è stato un danno di immagine, e chiede ad Alfano e Renzi una "dichiarazione di rettifica".

Dopo gli scontri a Milano durante la manifestazione dei No Expo 2015, il ministro dell'Interno Angelino Alfano aveva commentato che in piazza aveva visto solamente "farabutti con il cappuccio e figli di papà con il Rolex", con il premier Matteo Renzi che gli faceva eco aggiungendo, plaudendo i laboriosi milanesi: "Mentre quelli col Rolex andavano a distruggere le vetrine loro si sono messi a pulirle". Dichiarazioni che non sono piaciute alla società svizzera che produce i pregiati orologi da polso. L'amministratore delegato di Rolex, Gianpaolo Marini, ha quindi deciso di acquistare una pagina sui principali quotidiani nazionali per "esprimere profondo rincrescimento e disappunto per l'associazione insita" nelle parole di Alfano e Renzi "fra la condizione di distruttori di vetrine e il fatto di portare un orologio Rolex al polso". Marini precisa: "Al di là del fatto che è altamente improbabile poter desumere un'affidabile identificazione come Rolex dell'orologio indossato dai facinorosi che stavano commettendo evidenti reati, credo che il dettaglio dell'essere o non essere quest'ultimo di marca Rolex, sia obiettivamente marginale rispetto al cuore delle vostre dichiarazioni". L'amministratore delegato della società evidenzia quindi che "purtroppo l'eco suscitata" dalle parole del ministro dell'Interno e del presidente del Consiglio "è stata straordinariamente vasta" denunciando che ciò "ha prodotto l'inaccettabile affiancamento dell'immagine di Rolex alla devastazione di Milano e all'universo della violenza eversiva". Per questo motivo la Rolex chiede e confida che Alfano e Renzi facciano al più presto una "dichiarazione di rettifica".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: