le notizie che fanno testo, dal 2010

Expo delle idee: seconda tappa 28 marzo a Firenze, metafora della potenza italiana

Maurizio Martina, ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, con delega ad Expo 2015, annuncia che la seconda tappa dell'Expo delle idee sarà il 28 marzo a Firenze, a Palazzo Vecchio. Martina auspica: "Il 2015 può essere l'anno della svolta sotto il profilo economico e sociale".

"Con Expo delle idee a Milano abbiamo tracciato un percorso importante sui contenuti dell'Esposizione universale. La seconda tappa di questo percorso sarà Italia 2015 a Firenze, il 28 marzo, in un luogo straordinario come Palazzo Vecchio" annuncia il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, con delega ad Expo Milano 2015, Maurizio Martina. Nel corso di una conferenza stampa di presentazione della seconda tappa dell'Expo delle idee, presso la sede Rai, a 50 giorni dall'apertura dell'Esposizione universale, Martina sottolinea che sarà "un passaggio di testimone dalla modernità di HangarBicocca alla storia di Firenze come metafora della potenza italiana. - aggiungendo - Nel corso dei sei mesi di Expo metteremo in evidenza la forza del nostro Paese, mostrando tutti i contenuti di Padiglione Italia con centinaia di eventi". A concludere i lavori, il 28 di marzo, sarà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il ministro delle politiche agricole precisa quindi che in questa occasione proseguiranno anche i lavori per approdare alla Carta di Milano "con una riunione del coordinamento e dei 42 responsabili dei tavoli di Expo delle idee", sottolineando: "Dopo i contributi importanti di Papa Francesco e Lula avremo Emma Bonino, Romano Prodi, Aung San Suu Kyi. - evidenziando - Una giornata di mobilitazione di competenze, professionalità, energia, per svelare alcune chiavi di lettura fondamentali: bellezza, saper fare e innovazione. Tre elementi chiave per raccontare l'Italia e le sue potenze". Maurizio Martina conclude: "Chiameremo a raccolta tanti protagonisti dell'esperienza italiana, in modo da completare il lavoro di avvicinamento all'appuntamento di Milano del 1 maggio. La tappa di Firenze ci aiuterà moltissimo a sviluppare la consapevolezza di Expo e le prospettive del Paese. - ed auspica - Il 2015 può essere l'anno della svolta sotto il profilo economico e sociale e l'Esposizione universale dovrà dunque rappresentare l'occasione per rafforzare questa crescita".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: